Foto Mappe e GPS

In una vita fatta di informazioni digitali una delle cose che mi son chiesto è come classificare le foto, come aggiungere loro informazioni di interesse e archiviarle.
Da un paio di anni ho acquistato un GPS data logger (i-Blue 747 Ver.B Bluetooth Data Logger GPS Receiver), lo utilizzo principalmente per geotaggare le foto. In questo modo è possibile associare ad ogni foto digitale delle informazioni sul luogo (le coordinate geografiche) dove è stata scattata.
Attualmente utilizzo i seguenti programmi:
JPEG-EXIF autorotate – per ruotare automaticamente le immagini grazie ai dati exif presenti (funzione di certe fotocamere tra cui la mia Canon). Il programma è leggerissimo e ruota senza perdita tutte le immagini di una cartella senza doverle aprire
XnView – per ridimensionare, cambiare la data dello scatto (nel caso in cui la macchina fotografica abbia l’ora impostata male), rinominare le foto;
Geosetter – per inserire nelle foto automaticamente le coordinate del luogo e il nome, utilizzando i tracciati del logger gps come riferimento. Questo programma è molto utile anche per creare google maps dove le nostre foto e i tracciati percorso vengono visualizzati
Picasa – per assegnare manualmente le coordinate alle foto e fare elaborazione di base (contrasto, luminosità.. spesso semplicemente con il tasto chiamato “mi sento fortunato).
GPSVisualizer (web) – sito web che permette di creare in maniera semplice e veloce le mappe.
Wordpress – come piattaforma dove visualizzare le foto (con il plugin  Photo Albums)

HOWTO – Mini guida dallo scatto alla mappa delle foto (integrata in wordpress)

  1. Elaborazione foto (picasa o altro)
  2. Rinominare, ridimensionare le foto (io uso 800px massimo per il web)
  3. Geotaggare le foto (attenzione alla data di scatto) tramtie geosetter
  4. Creazione nuovo album foto su Picasa Web
  5. Esportare la mappa delle foto da Picasa Web (es file foto.kml)
  6. Tramite Google Earth unire i tracciati dei percorsi (log del gps) con la mappa delle sole fotoesportata da Picasa. Rielaborare il tutto (colori, descrizioni dei luoghi ecc…) salvare tutto come file (es album.klm)
  7. Con GPSVisualizer (http://www.gpsvisualizer.com/map_input) si crea la mappa dal file kml. Si esporta come html (es mappa.html).
  8. Aggiungere il proprio codice google map al file html (aprirlo con un editor di testo)
  9. Caricare il file html sul proprio spazio web wordpress (direttamente dall’interfaccia wordpress o tramite ftp)
  10. Creare un post con all’interno un iframe che rimandi al file html

Nel mio caso tra il punto 7 e 8 rielaboro il file html facendo si che le foto si aprano in un altra finestra. In questo modo la mappa rimane aperta mentre cliccando sulle foto si apre una finestra collegata a picasa web album dove vi sono le foto. Per ottenere ciò vanno modificati i link presenti dentro il file mapp.html aggiungendo un TARGET=’_blank’. Io ho utilizzato una funzione javascript. Ciascun GV_Draw_Marker dentro il file html è stato così modificato

Funzione openLink (url come parametro e lo apre in una nuova finestra, o tab dipende dal browser chiamata foto):
function openLink(url) {
var new_win = window.open(url,’_foto’,’scrollbars=yes,menubar=no,height=600,width=800,resizable=yes,toolbar=no,location=no,status=no’);  new_win.focus();
}

Un esempio di ciò che si ottiene  lo trovate qui http://www.tremendo.it/travels/2011/05/22/tracciato-ferrovia-spoleto-norcia/

This entry was posted in Senza categoria and tagged , , . Bookmark the permalink.

4 Responses to Foto Mappe e GPS

  1. Danilo says:

    Ma Picasa esporta si le foto geotaggate su Google Earth, ma non riesco a vedere il tracciato del percorso; solo le miniature delle foto sono visibili.
    Come abilitare appunto che venga anche visualizzato sotto le miniature ?
    Grazie

  2. s6carlo says:

    Ciao Danilo, hai il tracciato del percorso in formato compatibile con Google Earth (.gpx .klm etc)?
    Come apri le foto da Google Earth? In generale su Google Earth puoi aprire il file del percorso mentre stai visualizzando le foto e il programma metterà foto e percorso in una cartella chiamata “luoghi temporanei” (a sinistra sotto “luoghi personali”). Fatto questo puoi elaborare il formato di visualizzazione e poi esportare tutta la cartella luoghi personali come file klm.
    Fammi sapere se ci riesci.

  3. Danilo says:

    Io dispongo del file kmz/kml e delle foto geotaggate.
    Una volta che esporto le foto da Pica in google earth (quindi vedo le anteprime, ma non la linea del percorso), poi come aggiungo il file kmz e vedere così alla fine il tracciato con i segnaposto/miniature delle foto ?

    • s6carlo says:

      Su google earth puoi importare il file kmz del percorso originale. In pratica mentre vedi le anteprime delle foto su google earth fai File->Apri e selezioni il file del percorso.
      In questo modo vedi sia le foto che il percorso e puoi salvare tutto come un nuovo file. Considera che cioò che vedi in Google Earth è nella cartella a sinistra del programma luoghi personali, cartella che puoi salvare come kml.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *