La Via Degli Dei – Giorno 1

Abbiamo dormito, poco, a Bologna utilizzando fin dal primo giorno il sacco a pelo. Stamattina partiamo alla volta di Sasso Marconi in auto, da dove inizieremo la nostra avventura. Incontriamo un pò di traffico e una simpaticissima gara ciclistica, che ci fa arrivare alla stazione di Sasso Marconi tardi, iniziamo a camminare alle 11.
L’inizio rimarrà nella storia: siamo 3 ragazzi con uno zaino, senza una mappa nè la più pallida idea di dove si trova il sentiero, presi dall’entusiasmo entriamo in un bar chiedendo:

“Scusate..ma ci sapreste dare indicazioni per Firenze ? …a piedi?

E’ chiaro che questa sarà la prima cosa che racconteremo al nostro ritorno, la faccia di quel gruppo di clienti che stavano tranquillamente chiacchierando prima di incontrare questi 3 pazzi. Fortunamente ci sanno dare delle indicazioni e ci possiamo mettere in cammino.

La tappa è davvero un’incognita, abbiamo qualche appunto scaricato da internet, ma non sappiamo quanto tempo impiegheremo per raggiungere Monzuno, in verità di preciso non sappiamo nemmeno quanto dista.

Altri eventi da ricordare di questo giorno sono sicuramente:

  • l’aver sbagliato strada dopo pochi minuti di cammino, perdendo altro tempo ed energie preziosi.
  • la ricerca del pane per pranzo…poi recuperato in un ristorante.
  • un bellissimo maneggio in campagna poco prima di Monzuno, ci avrebbero ospitato lì e ci offrono del buon vino (certo l’acqua sarebbe stata più salutare viste le nostre condizioni, ma come rifiutare?). Poi ci dicono “per dormire chiedete ai Vigili del Fuoco”. Dopo qualche altro chilometro ripensiamo a quella frase così “Chiamiamo i Vigili del Fuoco – Pronto…. mi vanno a fuoco i piedi!!! “

La nostra camminata si conclude alle 20.15, 8 ore di intenso cammino in paesaggi fantastici.

Abbiamo attraversato Badolo, Monte Adona per arrivare a Monzuno.

A Monzuno ceniamo presso il “Ristorante Montevenere” e agli stessi gestori chiediamo un posto dove dormire, rifiutando l’albergo ci portano in auto in un rifugio degli alpini poco distante, dove la grande cucina sarà la nostra camera. Nello stesso risotorante acquistiamo la guida, che si rivelerà utilissima (magari se volete intraprendere il percorso acquistatela prima di partire):

La Via degli Dei a piedi e in bici. Da Bologna a Firenze seguendo antichi sentieri e la strada romana Flaminia Militare del II secolo a.C., Maserà di Padova, Tamari Montagna, 2007 (4a ed. rivista e corretta da Angelo Soravia e Sergio Attilio Gardini). ISBN 88-8043-145-5.

Questa guida parte da Badolo, ma per raggiungere questo paesino da Sasso Marconi basta chiedere indicazioni al bar ;-). Scherzi a parte, la prima parte del sentiero coincide con il sentiero 110 del Cai di Bologna, che percorre la cresta della montagna sopra Sasso Marconi e si prende seguendo la strada asfaltata verso Pianoro e entrando nel bosco poco dopo il cavalcavia dell’autostrada.

 


Gruppo di escursionisti e buongustai bolognesi Du pas e ‘na gran magnè, La Via degli Dei a piedi e in bici. Da Bologna a Firenze seguendo antichi sentieri e la strada romana Flaminia Militare del II secolo a.C., Maserà di Padova, Tamari Montagna, 2007 (4a ed. rivista e corretta da Angelo Soravia e Sergio Attilio Gardini). ISBN 88-8043-145-5.

2 thoughts on “La Via Degli Dei – Giorno 1

  1. Pingback: La Via Degli Dei Percorso | I miei viaggi

  2. Pingback: La Via Degli Dei | I miei viaggi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *