I viaggi del Turchese – roulette Hotel 3 Stelle = appartamento

Riporto uno scambio di battute avute su facebook con I viaggi del turchese in seguito alla sistemazione in appartemento del mio ultimo viaggio, nel quale avevo prenotato una formula roulette Hotel 3 Stelle.

I testi sono ripresi dalla loro pagina facebook ( http://www.facebook.com/Viaggi.del.Turchese?sk=wall). Ho notato ora (20 Agosto 2011) che la discussione è stata rimossa dalla loro pagina facebook.. ho fatto bene a riportarla qui!

 

Premetto che ho dovuto cliccare su “mi piace” per poter scriver qui. In realtà Viaggi del Turchese mi piace poco: sono appena tornato da una roulette 3 stelle per Minorca e al nostro arrivo sull’isola abbiamo scoperto che per I viaggi del Turchese un appartamento equivale ad un Hotel 3 stelle. Siamo stati in appartamento con scarsa assistenza del personale Turchese. Era il mio primo viaggio con la vostra compagnia e mi aspettavo un servizio decisamente migliore. Esiste una mail a cui rispondete? (ho provato a scrivervi mentre ero in vacanza ma niente..)

Carlo Savoretti
E’ capitato solo a me o davvero per Turchese un appartamento equivale ad un Hotel? Qualche differenza a mio avviso c’è, ho fatto varie vacanze in campeggio appartamenti ecc..ma se questa volta avevo prenotato un Hotel avrò avuto le mie motivazioni, inutile che mi vengono a dire che praticamente è uguale! (forse per loro anche meglio..“hai anche la cucina” parole del loro rappresentante Simone a Minorca)

I Viaggi del Turchese
Gentile Signor Savoretti,
siamo davvero rammaricati nel leggere il Suo commento.
L’accomodamento che Le è stato assegnato presso gli appartamenti Cala Blanca è stata la conseguenza di una situazione di fortissima occupazione degli alberghi dell’isola di Minorca nella settimana centrale di agosto. (Nota: Scusate..ma non avete accettato voi la mia prenotazione e vi siete fatti pagare..non vi ho implorato di farmi partire!!!)
L’hotel presso il quale avevamo prenotato la camera a Suo favore ci ha comunicato, nell’imminenza del Suo arrivo, di non poter onorare la prenotazione. (Nota: per me e per altri 4 gruppi vi hanno comunicato la cosa mentre eravamo in volo? Altrimenti perchè non ci avete contattato prima???)
Ci risulta che a risarcimento della difforme sistemazione rispetto a quanto prenotato, Le sia stata offerta in loco una compensazione concordata con il nostro Personale e da lei accettata con dichiarazione di completa soddisfazione. (Nota: Abbiamo provato ad aggiungere una riga al testo prestampato e sono dovuto stare mezz’ora al telefono con Simone “non è un mercanteggiare”.. meglio firmare e fare reclamo dopo a questo punto)
Ci scusiamo per non aver risposto alla Sua mail che peraltro chiedeva “una comunicazione da parte di Simone in giornata”, comunicazione che in effetti è avvenuta con la proposta di compensazione da Lei richiesta di cui sopra. (Nota: avvenuta per telefono per dirci “aspettiamo vediamo..non sappiamo cosa potremmo fare..poi stare in appartamento o l’Hotel è la stessa cosa )
Se desidera ricontattare il nostro Servizio Clienti, l’indirizzo è comunque corretto e attivo.
Cordiali saluti

Carlo Savoretti
Il mio commento è stato scritto proprio per questo motivo: non quello di fare un reclamo formale (ai quali credo poco) ma di informare i vostri attuali o potenziali clienti della situazione (credo molto di più alla fidelizzazione dei clienti e alla capacità della rete di dare un giudizio su chi vende prodotti o servizi). Per questo motivo ho scritto qui e scriverò su altri siti personali, tematici sui viaggi…
Tornando al mio caso:-
1) l’Hotel vi ha comunicato nell’imminenza del mio arrivo di non poter onorare la prenotazione? La mia e quella di altre 3-4 camere visto che non eravamo i soli in quella situazione. Sinceramente ci credo poco e anche se fosse potevate almeno contattarci per dirci che saremmo stati in appartamento e potevamo organizzarci (portare delle cose che servono in appartamento) o rinunciare al pacchetto.
2) Anche in appartamento si potrebbero fornire asciugamani / lenzuola pulite con una frequenza simile a quella dell’Hotel non crede? Simone ci ha detto che l’Hotel non aveva a disposizione molti cambi.. 😐 crede davvero che sia una cosa possibile? Non avreste potuto almeno pagare la pulizia della camera una volta al giorno come avviene negli Hotel, quindi cercando di eliminare il disagio? Invece dopo numerosissime telefonate (pagate anche da me visto che non ho una scheda sim spagnola) siete riusciti a far pulire l’appartamento 1 sola volta a fine settimana!  🙁
3) Compensazione: in termini economici sono stati 9 euro al testa a persona al giorno! 🙁  Abbiamo firmato il vostro foglio la prima volta aggiungendo anche una riga in cui chiedevamo la pulizia camera e il cambio biancheria da bagno, ma era una richiesta impossibile da realizzare. Così sono dovuto stare ancora del tempo a telefono con il vostro responsabile e abbiamo firmato il giorno dopo senza poter aggiungere una riga. Certo non era obbligatorio firmare, ma vista la vostra disponibilità abbiamo ritenuto una soluzione migliore accettare al proposta se pur assolutamente non soddisfacente (bastava cercare anche di cancellare il disagio facendo fare le pulizie) per poi informare i vostri clienti su internet.
Il resto lo scriverò su altri post in rete, comprese le comiche telefonate con il responsabile (Simone per l’isola dove mi trovavo).
Nota: Ho riportato qualche “divertante” battuta scambiata al telefono alla fine di questo articolo 

I Viaggi del Turchese

Abbiamo cercato di gestire al meglio ( Nota:  😐 mi immagino come gestite le cose quando non le fate al vostro meglio!) una situazione non facile, evidentemente non alla altezza delle Vostre aspettative (Nota: mie e di tutti gli altri finiti in appartamento per “errore!”). L’unica cosa che mi sento di dirle, oltre a dispiacermi di quanto occorso, è che se lei ritiene di agire in questo modo piuttosto che cercare di risolvere la Sua situazione attraverso il nostro servizio clienti è libero di farlo.

Carlo Savoretti
Avete cercato di trovare la via più facile per far firmare un modulo che eviti reclami successivi.

Non credo ci sia molto da risolvere tramite il vostro servizio clienti, avendo firmato il vostro modulo che risulta immodificabile (è bastato mettere una frase per chiedere la pulizia dell’appartamento e la firma per i vostri referenti non può essere accettata). La sola cosa da fare è informare chi prenota altri viaggi con voi.

Cordiali saluti.

Capitolo “Comiche Telefonate”

Il resto lo scriverò su altri post in rete, comprese le comiche telefonate con il responsabile (Simone per l’isola dove mi trovavo), qualche esempio?

– Responsabile Turchese: “L’albergo non ha più asciugamani”;

– Responsabile Turchese: “Avete anche la cucina..avete più benefit nell’appartamento”. Era caldissimo, senza aria condizionata, con un asciugamano da 3 giorni e senza pulizie, senza televisione, senza cassetta di sicurezza…e lui mi dice “Ma avete anche i fornelli!” Ma stiamo scherzando?? Se volevo i fornelli prenotavo un appartamento, in passato volevo dormire in tenda e ho prenotato o cercato un campeggio..se questa volta ho preso un albergo ci sarà un motivo non credi caro Simone? Io gli rispondo “Se vuoi rinuncio a tutti i super benefit che mi avete dato gratis: fornelli, frigo formiche etc.. per avere una semplicissima stanza d’albergo come da contratto firmato prima di partire!”.

– Responsabile Turchese: “Il contratto così non va bene..non potete scrivere niente”. Scusa  se prima di firmarlo a scatola chiusa ho messo che pretendevo un pulizia nell’arco di una settimana e un cambio asciugamani…non mi permetto più! ;

– Responsabile Turchese: “Ragazzi questo non è un mercanteggiare (avevo chiesto di pulire la stanza dopo 3 giorni!)”.

– Responsabile Turchese: “Non si trovano macchine per un solo giorno quindi questa compensazione non possiamo farla”
– Io: “Veramente sono proprio ora in un’auto noleggiata per un solo giorno!”
– Responsabile Turchese: “Si certo, l’avrai anche pagata meno che con noi,  ma sai noi non usiamo quel rent a car..usa auto vecchie e non sicure!”. A quel punto io un pò impaurito controllo l’auto che ho guidato per tutta la giornata: Toyota Aygo, la Toyota non è così famosa per esser poco sicura, ma per essere più tranquillo controllo i km dell’auto:  ben 11mila! Avrà quasi 2 anni..che paura guidare un’auto del genere! Senza considerare che l’auto che ci hanno dato tramite Turchese 2 giorni dopo aveva 60mila km ed era una Hunday.

Ridiamoci sopra, se partite per Minorca con loro preparatevi a qualche risata.

Informazione email contatto I viaggi del Turchese

L’indirizzo email al quale contattare i viaggi del Turchese è  mioviaggio@turchese.it (io da una ricerca veloce non lo avevo trovato su internet) oppure tramite la loro pagina facebook (così anche gli altri utenti conoscono gli eventuali disservizi).
Aggiornamento: Scusate in realtà Turchese non ha una mail per comunicare con loro: info@turchese.it non risponde mentre  mioviaggio@turchese.it è solo per prenotazioni. Complimenti alla loro assistenza ai propri clienti!!

Minorca

[Bozza]

Una settimana al mare, le opzioni sulla destinazione erano tante e molto variegate; la scelta finale è stata in parte condizionata dai lat minute dei Viaggi del Turchese (convenienti se si prenota con soli 7 giorni di anticipo, ma non sempre questo operatore rispetta il contratto come descrivo nell’altro articolo ).

Tra le isole della Spagna abbiamo scelto Minorca perché da qualche ricerca su internet era descritta come una delle più belle da un punto di vista paesaggistico, poco urbanizzata e meno turistica delle altre Baleari.

Gran Sassso – Corno Grande

16 – 17 Luglio Salita al Corno Grande (Gran Sasso) in notturna

Escursione effettuata con  il gruppo CAI macerata

DatiPercorso effettuato per salire al Corno Grande

1°Giorno: Prati di Tivo  – Val Maone – Sella del Brecciaio – Passo del Cannone – Sella dei 2 Corni – Rifugio Franchetti. Sosta pranzo prima della sella dei 2 Corni al Rifugio Garibaldi

2°Giorno: Rifugio Franchetti – Corno Grande (in vetta per vedere l’alba) –  Rifugio Franchetti – Valle delle Cornacchie – Prati di Tivo.

Dislivello 1 Giorno: mt 1100 circa (salita)Dislivello Prati di Tivo - Corno Grande
Dislivello 2 Giorno: mt 500 circa (salita) mt 1450 (discesa)
Carta: 1:25000 del Gran Sasso.

 

Foto e Mappa

percorso con foto Apri Percorso e Foto
album fotografico

Descrizione

Bellissima escursione organizzata dal CAI Macerata.

Siamo partiti da Prati di Tivo verso le 10.30 di mattina per raggiungere il  rifugio Franchetti.  alle 16.45 dopo facendo 10.3Km. La salita si è svolta lungo la Val Maone, con una sosta per pranzo al sacco fatta nei pressi del Rifugio Garibaldi, che era chiuso.  La salita prima parte del percorso non è particolarmente impegnativa, il primo vero dislivello si affronta prima del rifugio Garbaldi. Dopo la pausa siamo iniziati a salire per raggiungere quasi 2600 metri prima di ridiscendere verso il Franchetti.Rifugio Franchetti

L’ultima parte presenta dei passaggi più impegnativi, niente di impossibile ma bisogna tenersi con le mani e c’è una piccola ferratina che aiuta nella discesa. Rifaremo lo stesso tratto di notte per salire al Corno Grande, averlo affrontato anche di giorno è stato un aiuto per affrontare la prima parte della salita notturna.

Il rifugio ha una splendida posizione a 243 metri di altitudine, di fronte al Corno Piccolo dove vi erano alpinisti ancora impegnati ad arrampicare nella imponente parete   di roccia.

La struttura è semplice ma accogliente, con 2 camerate al primo piano e una sala pranzo al piano terra.

Bandiera Rifugio FranchettiBagno Rifugio Franchetti

Ci siamo riposato e cenato al rifugio, per poi dormire qualche ora prima della sveglia, la partenza per l’ascesa al Corno Grande è inziata verso le 3 di mattina.

Abbiamo  impiegato circa 3 ore per salire, la distanza è di soli 1.6km e il dislivello di circa 500 metri. L’ascesa in notturna è sembrata più complicata di quanto sia in realtà forse anche per colpa del buio e della stanchezza (avevamo dormito davvero pochissimo). Lo spettacolo in vetta è difficile da descrivere, un panorama a 360 gradi che si estende fin dove la vista ci supporta, a nord si riconoscono i Monti della Laga, i Sibillini, il San Vicino fino a vedere in lontananza il Monte Conero. Alba dal Corno GrandeIn vetta fa piuttosto freddo, se qualcuno pensa di salire come noi è bene partire ben attrezzati con una giacca antivento, guanti e qualcosa per coprirsi la testa, il freddo si farà sentire quando ci si ferma ad ammirare lo spettacolo dell’alba.

Dopo la sosta di circa un’ora siamo ripartiti per tornare al rifugio dove ci aspettava la colazione. Da qui tutta discesa passando per la Valle delle Cornacchie per arrivare a Prati di Tivo. La discesa dal rifugio a valle è lunga 6.6 km, non molti e la seconda parte (poco dopo la Madonnina) è nel bosco, quindi finalmente al riparo dal calore del sole.

Buona escursione a tutti, se volete maggiori informazioni o il tracciato GPS del percorso fatto contattatemi (lasciate un commento al post).

Panorama sopra rifugio garibaldi